Jefferson Hack

  • 29 dicembre 2011
    Par Jefferson Hack
    “THE TALE OF A FAIRY” – ANNA MOUGLALIS <BR /> INTERVISTA DI JEFFERSON HACK

    “THE TALE OF A FAIRY” – ANNA MOUGLALIS
    INTERVISTA DI JEFFERSON HACK

    L’affascinante cortometraggio ideato e diretto da Karl Lagerfeld per la collezione Croisière 2011/12, The Tale of a Fairy, vede la partecipazione degli amici della Maison, comprese le ambasciatrici Chanel Anna Mouglalis e Amanda Harlech e le modelle Kristen McMenamy e Freja Beha. “È un film sull’uso improprio del denaro, che inizia con violenza e finisce con sentimento”, spiega Karl Lagerfeld. Di seguito, Anna Mouglalis ci porta dietro le quinte…

    Può descrivere il suo personaggio?
    Anna Mouglalis: Una donna disprezzata, che vive in un mondo tutto suo, triste, annoiata a morte da tutto ciò che la circonda.

    Viene toccata dalla grazia dopo l’incontro con una fata – come la cambia questo incontro?
    Anna Mouglalis: La fata incarna la grazia, la bellezza… Dona al mio personaggio il desiderio di riaprire gli occhi, di vedere l’amore. Il mio personaggio si trasforma quindi in una donna completamente diversa.

    In cosa differisce la regia di Karl Lagerfeld da quella degli altri registi con cui ha lavorato?
    Anna Mouglalis: Karl aveva un’idea molto chiara di tutta la storia ancora prima di girare le scene, noi invece l’abbiamo scoperta sul set, improvvisando con lui. Durante le riprese stesse, Karl è riuscito a creare i dialoghi in modo molto giocoso. Fare un film con un’équipe numerosa generalmente rende il lavoro più difficile, tuttavia, grazie a Karl, era come se sul set ci fossimo soltanto noi.