• 9 marzo 2016
    IL CAPPELLINO BOMBATO

    IL CAPPELLINO BOMBATO

    In tweed, pelle o feltro, il cappello della collezione Prêt‑à‑Porter, arrotondato sulla parte superiore, si ripiega sul bordo e il laccio è ornato con croci bizantine, perline o camelie.

    © Sofia Malamute

  • 8 marzo 2016

    FRONT ROW ONLY - SOLO PRIMA FILA

    "Tutti sognano di essere in prima fila, quindi questa stagione è in prima fila per tutti." Karl Lagerfeld
    Gli ospiti della sfilata Prêt‑à‑Porter Autunno‑Inverno 2016/17

    © Anne Combaz

  • 8 marzo 2016
    IL FINALE DELLA SFILATA

    IL FINALE DELLA SFILATA

    Prêt-à-Porter Autunno-Inverno 2016/17

    © Olivier Saillant

  • 8 marzo 2016
    WILLOW SMITH <BR />NUOVA MUSA CHANEL

    WILLOW SMITH
    NUOVA MUSA CHANEL

    Karl Lagerfeld ha scelto la giovane cantante e attrice americana come nuovo volto della Maison.

    © Sofia Malamute

  • 8 marzo 2016
    IL DECORO DELLA SFILATA

    IL DECORO DELLA SFILATA

    La collezione Prêt‑à‑Porter Autunno‑Inverno 2016/17 ha sfilato al Grand Palais. Per il decoro, Karl Lagerfeld si è ispirato ai saloni di Haute Couture di rue Cambon dove Gabrielle Chanel faceva le prove e presentava le sue creazioni.

    © Olivier Saillant

  • 8 marzo 2016

    MAKING OF DEL DOSSIER STAMPA

    Servizio fotografico realizzato da Karl Lagerfeld a Parigi
    Prêt‑à‑Porter Autunno‑Inverno 2016/17.

    © Olivier Saillant

  • 8 marzo 2016
    SILHOUETTE DELLA COLLEZIONE

    SILHOUETTE DELLA COLLEZIONE

    Dossier stampa fotografato da Karl Lagerfeld per la collezione Prêt‑à‑Porter Autunno‑Inverno 2016/17.
    È possibile guardare le foto su chanel.com e sull'App Chanel

  • 7 marzo 2016
    "MUSTANG" <BR />PREMI E NOMINATIONS

    "MUSTANG"
    PREMI E NOMINATIONS

    La collaborazione tra Chanel e l’équipe del film franco-turco inizia il 20 maggio 2015 a Cannes. Alla Quinzaine des réalisateurs la regista, insieme alle 5 attrici, ha presentato il lungometraggio indossando abiti Chanel. Deniz Gamze Ergüven racconta : "Ho visto in Chanel l’elemento che impreziosisce il percorso del film(...) Ogni mise è una completa reinvenzione, la rivoluzione delle idee compiuta attorno alla silhouette di una donna. L’elemento più sorprendente rimane l’accordo perfetto tra un tocco di modernità e l’eredità della Maison Chanel."

    Il team indossava gli abiti della Maison alle cerimonie: a Los Angeles, dove il lungometraggio ha ottenuto il premio del pubblico all'American Film Institute; a Parigi, dove ha conquistato numerosi César, tra i quali quelli per il miglior primo film, la migliore ambientazione originale, il miglior montaggio e la migliore musica originale, e agli Oscar, dove ha rappresentato la Francia per il premio al miglior film in lingua straniera.
    La regista spiega: "Esiste una componente profondamente ribelle in ognuno degli abiti Chanel. Essi generano una forma di seduzione che non rende più fragile la donna che li indossa. (...) Ogni volta che scivolavo dentro uno di quegli abiti, avvertivo una sensazione di forza dentro di me. (...) La Maison Chanel incarna a mio avviso una delle maggiori idee di bellezza ed eleganza. E’ la magnifica eredità di Coco Chanel reinventata dal genio assoluto e visionario di Karl Lagerfeld.”

    © Anne Combaz

  • 4 marzo 2016
    COCO CASE SHOW 1

    COCO CASE SHOW 1

  • 4 marzo 2016
    COCO CASE SHOW 2

    COCO CASE SHOW 2

  1. Pagina precedente
  2. 1
  3. ...
  4. 16
  5. 17
  6. 18
  7. 19
  8. 20
  9. ...
  10. 24
  11. Pagina successiva